Arte moderna: Chi capisce l’arte contemporanea?

arte moderna

Non c’è mai stata così numerosi musei, gallerie, riviste e critici d’arte. Tuttavia l’arte dei nostri giorni è generalmente considerato come qualcosa di incomprensibile. Arthur C. Danto, uno dei più importanti teorici dell’arte della seconda metà del XX secolo, ora pubblicato in Spagna uno dei suoi capolavori, la trasfigurazione del luogo comune (Paídos). Si mette una seria riflessione su come la filosofia dei nostri tempi, che ha fatto dell’estetica un po ‘ lontano e confuso, e ha fatto dell’arte un qualcosa di profondamente irrilevante per la società di oggi.

È vero che l’arte è sempre stata in anticipo di ciò che la gente pensava che dovrebbe essere l’arte. Cosi ‘quando la pittura post-impressionista è esposto in un modo che è apprezzabile, diciamo intorno al 1912, la gente aveva in mente l’idea che i quadri devono essere delle cose riconoscibile, dipinto in un modo riconoscibile, di modo che ha trovato il nuovo art scandaloso o comico’, dice Danto. “Tuttavia non credo che oggi avete un’idea di ciò che dovrebbe essere l’arte’, perche ‘le persone si sono abituati all’arte di cui è in mostra nei musei di arte contemporanea può avere qualsiasi aspetto’.
Uno dei tratti caratteristici delle arti visive contemporanee è il velo teorici che sono oggetti di vita quotidiana come la profonda intellettuale esercizi. Il banale sembra essersi trasformata in arte, come Arthur Danto (1924), professore emerito di filosofia alla Columbia University, New York, e il critico d’arte per il magazine settimanale Della Nazione. Con l’arrivo della pop art degli anni sessanta, questo pensatore la domanda è: perché un box di Andy Warhol è un opera d’arte, per il semplice fatto di essere in una galleria, mentre la stessa casella di un supermercato è un oggetto semplice, di utilità pratica?. Se i due sono quasi uguali, cosa è la differenza?.Questo dubbio lo porta a pubblicare il suo primo articolo sull’arte nel 1964.

Artisti contemporanei

artisti contemporanei
Molte delle manifestazioni di arte moderna in discussione il ruolo che aveva caratterizzato le arti visive in Occidente, che è a dire, non hanno come obiettivo quello di rappresentare la realtà, ma per fare arte. Per Danto, è la pop art, che ha cancellato i confini tra arte e realtà, che segna la fine di un certo modo di concepire l’arte. Ma se il compito dell’arte non è quello di rappresentare, in senso figurato, il fatto che, in quello che dipende da chi è il bene e il male opere d’arte?. Secondo l’autore della trasfigurazione del luogo comune, “l’arte dei nostri giorni è il pensiero visivo’. Così è a ‘cogliere il pensiero che l’artista coglie in un’opera d’arte, e quindi porsi delle domande su come si potrebbe fare meglio, o se è valsa la pena di farlo. Il problema è che ora non si sa mai quello che troverete nella galleria’.

Questo lavoro è stato pubblicato in inglese, originariamente apparso in inglese nei primi anni ottanta. Il filosofo attualmente lavorando a un libro sulla bellezza, anche se ha scritto tra l’altro libro di estetica, Dopo la fine dell’arte. Il pensiero di Danto ci ricorda che la valutazione di un cristiano come Rookmaaker, inoltre, rende l’arte pop nella vostra Arte moderna o la morte di una cultura (Ponteggio/Clie, Barcellona, 2002).

Mostra di arte moderna

mostra di arte moderna

La sua esaltazione dell’immagine rende l’arte più autentica di questo secolo, secondo il professore della Libera Università di Amsterdam. Perché portando la figura che l’arte, riappare l’elemento umano assente in molti altri flussi. Ma è così anche come possiamo vedere più chiaramente la crisi dell’uomo moderno. Come nell’opera del Liechtenstein o Wesselman vediamo la morte di una cultura.

Ma la verità è che un’immagine vale più di mille parole. Non rientrano, per che l’epistemologia di Warhol, con il quale la penso, dunque io sono di Cartesio, diventa sto in televisione, dunque sono. Ciò che è importante per il cristianesimo, non è l’uso di media, ma la loro modifica. Dobbiamo liberarci di quella ossessione, come gli evangelici, per andare in televisione. Perché non fare errore, la religione oggi è diventata un’altra manifestazione del mondo dello spettacolo. L’evangelista-mail presenta, perché il cristianesimo in termini di salute, ricchezza e felicità, che è quello che alla fine attira di verità alla gente. Ma Gesù è sia il mezzo e il messaggio. E Dio ha rivelato al mondo che vive la Parola, che è Gesù Cristo, l’Immagine stessa di Dio.